Manicure tradizionale

Manicure per mani sensuali

La manicure è nell’immaginario collettivo relegata soltanto all’eliminazione delle cuticole, chiamata anche peeling delle cuticole, e all’applicazione dello smalto. 

Quella che invece si esegue in modo professionale mira alla bellezza delle mani complessiva, quindi il taglio e la limatura delle unghie, ma anche della pelle, con l’applicazione di creme e massaggi che possano fare apparire le mani al meglio. Le mani sono il biglietto da visita della tua sensualità..

Procedimento Manicure Tradizionale

La manicure è nell’immaginario collettivo relegata soltanto all’eliminazione delle cuticole, chiamata anche peeling delle cuticole, e all’applicazione dello smalto. Quella che invece si esegue in modo professionale mira alla bellezza delle mani complessiva, quindi il taglio e la limatura delle unghie, ma anche della pelle, con l’applicazione di creme e massaggi che possano fare apparire le mani al meglio. Le mani sono il biglietto da visita della tua sensualità..

La manicure tradizionale si esegue senza l’utilizzo di particolari strumenti, ma semplicemente con la maestria manuale dell’estetista. La prima cosa da fare, prima della manicure, è passare sulle unghie un batuffolo di cotone imbevuto di uno sgrassante. Servirà per eliminare le impurità che si depositano sul letto ungueale, insieme a polvere e sebo prodotto dalla pelle stessa. Andranno anche eliminati i residui di smalto vecchio.

Manicure Mani Sensuali
Eliminazione Cuticole

Subito dopo le unghie vanno immerse in una bacinella con dei sali per circa 10 minuti, in modo che la pelle, le cuticole e le stesse unghie siano più malleabili sotto l’intervento dell’estetista, per un risultato quanto mai soddisfacente.

Per una perfetta manicure la prima cosa da fare è accorciare le unghie eventualmente queste abbiano una lunghezza pronunciata o, comunque, una forma poco armoniosa. Le unghie non vanno mai accorciate con le forbicine o con il taglia unghie, perché bisogna ricordare che sono composte da sottili strati che vengono traumatizzati da un taglio errato e sfaldati.

È da qui, infatti, che si formano in seguito quelle scheggiature che, al primo urto, portano l’unghia a spezzarsi. Si usa, quindi, una tronchesina e per la definizione una lima. Con questi due strumenti si può dare la forma che preferite all’unghia: quadrata o arrotondata.

Nella fase successiva si procede con lucidatura di ogni singola unghia che viene realizzata usando il cosiddetto mattoncino abrasivo o buffer in 3 tempi diversi. La grana del mattoncino infatti tende ad assere sulle 3 facce sempre meno ruvida, fino a rendere l’unghia liscia al tatto e senza imperfezioni anche di colore.

Le unghie infatti potrebbero apparire ingiallite dall’uso di smalti con colori molto decisi e scuri e questa patina viene tolta proprio in questa fase.

Dopo la lucidatura si passa al trattamento per le cuticole. Prima di eliminare quelle in eccesso, si applica una crema emolliente direttamente sul bordo superiore. In alternativa si possono immergere le unghie in acqua tiepida per circa 5 minuti, in modo anche da ammorbidire la pelle più ruvida. All’acqua possono essere aggiunte delle compresse effervescenti, che migliorano ancora di più l’idratazione delle cuticole.

Manicure Tradizionale
Mani Perfette

Dopo aver accuratamente asciugato le mani, si procede con il sollevamento e lo spostamento delle pellicine verso l’alto, con l’ausilio di un bastoncino d’arancio. L’operazione è molto delicata e per questo si pone molta attenzione a non provocare abrasioni, che poi determinerebbero bruciore a contatto con solventi o smalto.

Le cuticole, se molto pronunciate o di un certo spessore, vanno eliminate tagliandole con la tronchesina o con l’apposito strumento che ha una punta biforcuta e arrotondata che solleva e taglia nello stesso momento.

Non è detto che le cuticole debbano essere eliminate se non sono particolarmente pronunciate, in quanto una parte di esse deve essere presente come barriera contro impurità e batteri che arrivano dall’esterno e che potrebbero inserirsi nella parte di letto ungueale non visibile.

Anche la parte finale e sottostante alla parte più chiara dell’unghia viene ripulita da residui di sporco, crema e altro con uno scovolino detto anche scalzino, dove rimangano intrappolate tutte le impurità. In questa fase l’estetista userà una crema idratante ed emolliente e procederà con un massaggio molto rilassante che è rivolto a una migliore vascolarizzazione delle mani.

Se le unghie sono particolarmente fragili si possono attivare dei trattamenti rinforzanti con soluzioni, smalti o creme dedicati al problema.

Al termine della manicure tradizionale, le mani sono pronte eventualmente per la ricostruzione unghie e la nail art o semplicemente per l’applicazione di uno smalto in base alle preferenze dei clienti.

Il procedimento descritto è similare a quello della manicure per uomo.

Manicure Bologna Tradizionale
Importanza Manicure

Manicure: importanza e benefici

Come accennato l’utilità della manicure non è solo dal punto di vista estetico ma anche per la buona forma della cute delle mani, particolarmente esposta ogni giorno a sbalzi di temperatura, contatto con detergenti, intemperie e superfici con la presenza di batteri.

Il trattamento estetico della manicure tradizionale dovrebbe essere eseguito periodicamente, dunque per una questione di igiene, per rinforzare le unghie fragili, per farle apparire al meglio della forma.

La manicure ha diversi benefici che riguardano non solo la bellezza della mani, che appaiono in ordine e curate. Le mani sono uno dei nostri biglietti da visita e averle curate è sinonimo di attenzione verso se stessi e verso gli altri.

La manicure è utile per rinforzare le unghie e per prepararle anche ad altri trattamenti, come appunto l’applicazione del gel per la ricostruzione o lo smalto semi permanente. Con la manicure le unghie tendono a non sfaldarsi e spezzarsi, quindi hanno una durata più lunga.

Comments are closed.